"Qui passo gli anni, abbandonato, oscuro, senz'amor, senza vita; ed aspro a forza tra lo stuol de' malevoli divengo: qui di pietà mi spoglio e di virtudi, e sprezzator degli uomini divengo..." (G. Leopardi)

martedì 1 agosto 2017

La sindrome di Arcore

E' quasi sempre meglio "sentire due campane" oppure avere un secondo parere.
Dopo aver letto "My Way" ed esserne stato colpito, convinto anche dell'imparzialità dell'autore, poiché trattandosi di una biografia è necessaria una certa imparzialità e onestà intellettuale, ho comunque ritenuto opportuno vedere le cose da un altro puntodi vista.

Ho trovato questo libro, o sarebbe meglio dire che sono stato trovato da questo libro scritto da Giovanni Valentini, ex direttore di Repubblica, tra gli altri ruoli e incarichi di prestigio ricoperti durante una lunga e onorata carriera di giornalista e scrittore.

In quasto libro, breve ma a tratti noioso, più che parlare, si sparla di Berlusconi. L'autore mette in mostra tutte le critiche mosse al Presidente dallo stuolo di politici di sinistra che volevano vederlo per sempre fuori dalla politica e magari in prigione.

Affronta molti aspetti della vita dell'uomo Silvio Berlusconi, dell'imprenditore di successo e del leader politico. Tratta della carriera imprenditoriale, del rapporto con le donne, dei problemi con la giustizia, della politica estera ed interna; il tutto visto da una posizione chiaramente di sinistra.

Una retorica palesemente di parte che nonostante i tentativi di giustificare, spiegare e avvalorare le accuse mosse a Silvio Berlusconi, non fa altro che ripetere quello che abbiamo sentito per mesi e mesi sulla bocca di politici di sinistra, sulle pagine dei giornali di sinistra e.. sorpresa sorpresa, su molte trasmissioni televisive di tribuna politica; e per fortuna che la TV faceva gli interessi di Berlusconi!

Comunque sia, una volta definite le fonti dell'informazione contenuta, è un libro che si può leggere, tenendo presente che si tratta di un punto di vista non sempre suffragato da prove. Un punto di vista che può essere smentito da altre argomanetazioni di pari rango e suffragate da altrettanti riscontri. Un punto di vista politicamente orientato a sinistra.

sabato 29 luglio 2017

Migranti e pensioni...

Ecco di seguito alcuni link interessanti a conferma di quanto è già stato detto sul fenomeno migranti. Oramai si tratta di cronaca quotidiana.

Un autista di autobus è stato aggredito da un migrante che lo ha accoltellato. 
Lo stesso migrante ha tentato di colpire una pattuglia di Carabinieri intervenuta che gli ha dovuto sparare ad una gamba.
Nonostante tutto il migrante ha tentato di scappare in un bosco.

Tutto questo non è fantasia, è un brevissimo riassunto di quanto troverete nella cronaca di Siena del 29 luglio 2017, di cui segnaliamo alcuni link.

La Nazione.it
Corriere di Siena.it
Siena Free.it
OK Siena.it

----

Adesso venite a raccontarci che la risorsa clandestina e in attesa di espulsione voleva solo pagare la pensione dell'autista del bus...


mercoledì 26 luglio 2017

MY WAY !

La biografia del Prsidente Silvio Berlusconi è una lettura a dire poco illuminante. 

Nonostante i gelosi, i detrattori, i politici di sinistra, gli invidiosi italiani e stranieri, Silvio Berlusconi partendo da poco o niente, ha costruito un impero gigantesco, non solo in Italia ma in Europae nel mondo.
Un leader politico che è destinato a lasciare un'impronta notevole nei libri di storia; storia che già gli da ragione su molte vedute al tempo screditate e osteggiate in Italia e in Europa.

Un uomo che ha realizzato la sua visione delle cose in ambito imprenditoriale nonostante tutto e tutti e che probabilmente avrà ancora molto da dire.

Simpatico o antipatico che sia, Berlusconi ha fatto cose incredibili in molti campi. La sua biografia è una storia assolutamente avvincente e ricca di spunti per chiunque.

sabato 22 luglio 2017

MIGRANTI E PIL... ma mi faccia il piacere!

Negli ultimi giorni la TV al servizio della politica ci sta tempestando di servizi su quanto i migranti siano funzionali e utili alle risorse dell'INPS. 8 miliardi di Euro di contributi incassati dal lavoro di extracomunitari a fronte di 3 miliardi di servizi erogati a loro favore. 

Che significa? Per la televisione di stato significa che la politica migratoria selvaggia di questo momento ha dei risvolti positivi, infatti nei servizi successivi si parla dei successi conseguiti dei fautori di questa invasione, dei successi di tutto lo stuolo di comunisti che hanno aperto le frontiere del nostro Paese, come se veramente avessero fatto il bene del Paese alla faccia di tutti i paesi europei.

Bene... il gregge di pakistani, siriani, marocchini, tunisini e nigeriani che arriva nel nostro Paese clandestinamente non c'entra niente con le entrate dell'INPS.
Gli extracomunitari che ad oggi hanno trovato un lavoro e che pagano le tasse, sono stranieri assunti quando la legge Bossi-Fini funzionava, o almeno ci provava; sono persone assunte mediante il decreto flussi, in base al quale venivano stabilite aliquote di migranti per i quali il lavoro già c'era.
Anche quella norma aveva dei difetti, infatti la maggior parte degli extracomunitari che godevano del decreto flussi non si trovava nel proprio paese di origine, ma era già clandestina in Italia.

Ad ogni modo veniva offerta una possibilità di regolarizzazione a una parte di questi clandestini, la cui opera lavorativa era in gran parte già verificata dal datore di lavoro che li stava facendo lavorare in nero, o che al massimo assumeva un parente o un amico fidato di qualche straniero già conosciuto.
Questo significa che già prima che iniziasse l'invasione facilitata dagli ultimi governi di sinistra, si stentava a controllare il fenomeno dell'immigrazione clandestina, vi si poneva comunque un rimedio parziale e postumo.

Attualmente i clandestini che arrivano in Italia a frotte, sono così tanti che nessuno riesce veramente a contarli. Provengono da luoghi così desolati e così remoti che a mala pena sanno scrivere il loro nome. Nessuno di loro conosce la cultura, le tradizioni, gli usi e costumi italiani e pochi hanno intenzione di imparare qualche cosa.
Arrivano però abbondantemente indottrinati sui propri diritti e forti del loro sedicente status di rifugiati, da pretendere e non chiedere di essere aiutati, sfamati e remunerati, in cambio di niente.

Ci troviamo così con uno stuolo di mendicanti nigeriani che ad oggi sono almeno uno per ogni negozio o supermercato presente sul territorio nazionale. Tutti con un bicchiere di plastica in mano ad aspettare una moneta senza fare niente dalla mattina alla sera.

Fino a pochi anni fa, mendicare davanti ai negozi era un business degli zingari che nel frattempo se potevano si prendevano tutto il portafogli, oggi gli zingari sono stati soppiantati da nigeriani.

I senegalesi vendono cianfrusaglie in spiaggia. Mentre fino a qualche anno fa erano pochi, adesso sono una coda continua su tutte le spiagge, i pakistani si danno ad ogni tipo di attività e vivono con il minimo indispensabile in 20 dentro lo stesso appartamento, niente tasse, niente contratti di affitto, spesso vittime di qualche criminale che per pochi soldi, esentasse, ne sfrutta la manodopera.

I tunisini in gran parte spacciano droga in concorrenza con i marocchini. Inizialmente alcuni avrebbero anche propositi più onesti, di lavoro di una vita pacata, poi questi propositi si dissolvono davanti all'impossibilità e alla poca volontà di integrarsi.
Nessuno che parli italiano, i nigeriani parlano solo quell'inglese africano con poche parole semplici e poca grammatica, altri un po' di francese, la maggior parte un arabo che spesso cambia in base alla provenienza geografica.

Non venite adesso a portare l'esempio dell'unico migrante nigeriano o pakistano che parla correttamente  inglese, italiano ed è laureato ad Oxford, perché nella marea di extracomunitari che arrivano in Italia clandestinamente, uno buono lo troviamo sicuramente.
 Anche volendo, che tipo di lavoro potrebbe essere offerto a questa gente? E se questo lavoro si trovasse, siamo sicuri che lo vorrebbero fare o continuerebbero a preferire starsene con le mani in mano davanti alla porta di un supermercato? Tanto alla fine della giornata il guadagno è lo stesso e vitto e alloggio sono garantiti gratuitamente dai contribuenti.

Ad oggi non ho alcuna notizia di alcun migrante nigeriano assunto da un mostro parlamentare come giardiniere nelle loro tenute o come cameriere per i loro lauti banchetti; eppure sono loro a farli arrivare, a meno di G8 e summit internazionali, perché in queste occasioni si riesce anche ad arginare il fenomeno dei migranti.

Qui non si tratta delle casse dell'INPS, le orde di migranti di questo periodo non pagano un soldo alle casse della previdenza, ci costano solo 35 Euro al giorno se maggiorenni e di più so sono minorenni.

Viviamo in un paese a rischio idro-geologico altissimo e con tutti questi "nulla facenti a scrocco" non riusciamo a trovare una forma di lavoro regolare per fargli ripulire gli alvei dei fiumi o tagliare un filo d'erba.

In Italia ci sono musei chiusi perché manca il personale, siti archeologici chiusi per le stesse ragioni, servirebbero volontari per ogni tipo di servizio, incluso l'anti incendio, visto che ultimamente brucia tutto il Paese. Eppure teniamo migliaia di persone a carico del sistema senza fargli fare niente.

Visto che tutta questa gente ce l'abbiamo già e che li manteniamo, responsabilizziamoli e facciamogli guadagnare i 35 Euro al giorno che ci costano. Farebbe comodo all'efficienza dei servizi nazionali e servirebbe a loro per capire come si sta al mondo in Italia, che ci sono oneri e onori, diritti e doveri, dare e avere.

Spieghiamo a queste persone che la vita non è assistenzialismo gratuito ma guadagno attraverso il lavoro. Così diventerebbero anche funzionali alla società, alle casse dell'INPS e alle pensioni di chi vive con 400 al mese dopo una vita di lavoro.

Alcuni link... solo alcuni:

martedì 11 luglio 2017

The Blues Brothers

Ci sono sicuramente dei film che, come avviene per i libri, rimango nella memoria collettiva;
The Blues Brothers è probabilmente uno di questi film e il pezzo che segue è veramente mitico !

video

-°-°-°-°-